Più tavolini all’aperto e niente slot: arriva lo sconto sulla Cosap

ilrestodelcarlino.itIl consiglio comunale discuterà il 20 febbraio la proposta della giunta: ridurre del 50% la tassa di occupazione del suolo pubblico per bar e ristoranti che non hanno slot machine.

Cesena, 5 febbraio 2014 – Più tavolini all’aperto, meno slot machine. La Giunta di Cesena ha varato martedì scorso, 4 febbraio, la proposta di delibera, da sottoporre al Consiglio Comunale, con la quale prevede uno sconto del 50% sulla Cosap per i pubblici esercizi cesenati che scelgono di non avere al loro interno dispositivi destinati al gioco d’azzardo.  E’ già previsto che l’atto venga discusso nella seduta del Consiglio in programma per il 20 febbraio.

Il provvedimento è scaturito dalla decisione dell’Amministrazione di aderire alla richiesta in tal senso, avanzata a fine gennaio da un’associazione di categoria.

“Con questa iniziativa – spiegano il sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alle Attività Produttive Matteo Marchi – coniughiamo due elementi che ci stanno particolarmente a cuore: da un lato il sostegno alle imprese, dall’altro la lotta alla ludopatia, che purtroppo sta assumendo dimensioni sempre più preoccupanti anche nel nostro territorio: basti dire che, in cinque anni, solo il numero delle persone seguite dal Sert di Cesena per la dipendenza dal gioco è più che quintuplicato, passando dalle 6 del 2008 alle circa 40 del 2013.

Ci è parso giusto, quindi, individuare un meccanismo di premio per  gli operatori economici che attuano scelte capaci di dare ricadute positive all’intera comunità. In questo modo, vogliamo, ancora una volta, dimostrarci una città capace di muoversi insieme intorno a valori forti, che tutti condividiamo.

“Da un punto di vista operativo – proseguono il Sindaco e l’Assessore Marchi – non appena la delibera sarà approvata, per diffondere l’informazione nel modo più capillare scriveremo direttamente a tutti i titolari dei circa 300 esercizi pubblici di Cesena per illustrare loro l’iniziativa. Lo scorso anno sono stati 139 i bar e ristoranti che hanno fatto richiesta di occupazione di suolo pubblico permanente o temporanea, producendo per le casse del Comune un introito di circa 125mila euro

Entrando nel dettaglio, la proposta di delibera licenziata dalla Giunta fissa uno sconto pari al 50% del canone di occupazione di suolo pubblico a tutti i pubblici esercizi di Cesena che non tengono le macchinette per il gioco d’azzardo all’interno delle proprie attività.

Per accedere allo sconto del 50% sarà sufficiente presentare il modello di comunicazione che  – dopo il via libera del Consiglio Comunale  – sarà pubblicato sul sito del Comune www.comune.cesena.fc.it. La detrazione partirà dal giorno stesso della comunicazione. A tutti coloro che opereranno tale scelta verrà inoltre consegnata una vetrofania, con la quale si intende dare una pubblica visibilità a coloro che operano scelte in favore del benessere della comunità in cui svolgono la propria attività.

Fonte:  ilrestodelcarlino.it

di ilrestodelcarlino.it

5 febbraio 2013

Share